Genova, 12 Dicembre 2017 04.38





 

 

26
NOVEMBRE
2017
Articolo letto 60 volte

LE RAPALLIADI RELOADED

Degni son di laudi e onori

questi bei ‘ministratori

dell’amena cittadina

che somiglia a una vetrina,

e che fa rima con sballo,

e con callo e con cavallo,

ma purtroppo, senza appello,

non fa rima con cervello.

 

Seconda laude

 

L’amministrator provetto

ha ben chiaro il suo concetto:

Disastro marciapiede 2

“Poiché il centro è la vetrina

dell’amena cittadina,

il cui nome inizia in Rap,

proprio come il ballo rap,

Disastro marciapiede 4

fa che pieno sia di fiori

che lo sguardo vi innamori,

sia perfetto il marciapiede,

che nessun si storca un piede.

Quanto alla periferia

se ne incarichi mia zia:

se in Aurelia di Ponente

il pericolo è incombente,

Disastro marciapiede 3

se quel marciapiede a schiera

ha più buchi del gruviera,

e se il fondo dissestato

vuol dir osso fratturato,

quel che conta è la vetrina

dell’amena cittadina.

E se tu ti rompi un osso

io sghignazzo a più non posso.”

Disastro marciapiede 1

I nostri articoli sono stati letti
volte
 
 
© I TRIGOTTI
Tutti i diritti riservati - Informativa Cookies

Credits www.dpsonline.it