Genova, 28 Giugno 2017 10.35





 

 

21
LUGLIO
2012
Articolo letto 3315 volte

ORATIONES

I

 

O sancte Joseph, terror demonum, adjuva nos.

O sancte Joseph, terror demonum, noli derelinquere nos.

O sancte Joseph, terror demonum, ora pro nobis.

 

O san Giuseppe, terrore dei demoni, vieni in nostro aiuto.

O san Giuseppe, terrore dei demoni, non ci abbandonare.

O san Giuseppe, terrore dei demoni, prega per noi.

 

L’invocazione a san Giuseppe è preghiera di esorcismo contro i demoni. Il santo sposo della Beata Vergine è divenuto terrore dei demoni per la granitica fede che gli ha permesso di portare a buon fine la missione affidatagli da Dio di protettore della Sacra Famiglia. Abbiamo estremo bisogno della protezione di tutti i santi capaci di terrorizzare e scacciare i demoni. Insieme alla Madonna e all’Arcangelo san Michele, san Giuseppe è uno dei protettori più potenti.

 

 

II

 

Regina flos Carmeli, ora pro nobis.

Regina decor Carmeli, ora pro nobis.

Mater flos Carmeli, ora pro nobis.

Mater decor Carmeli, ora pro nobis.

Virgo flos Carmeli, ora pro nobis.

Virgo decor Carmeli, ora pro nobis.

Sancta Deipara Virgo, decor et flos Carmeli, ora pro nobis.

 

Regina fiore del Carmelo, prega per noi.

Regina ornamento del Carmelo, prega per noi.

Madre fiore del Carmelo, prega per noi.

Madre ornamento del Carmelo, prega per noi.

Vergine fiore del Carmelo, prega per noi.

Vergine ornamento del Carmelo, prega per noi.

Sancta Vergine Madre di Dio, ornamento e fiore del Carmelo, prega per noi.

 

Il Carmelo rappresenta un prezioso ponte tra la santità dell’Antico e quella del Nuovo Testamento, il cui cardine è la Santissima Vergine. Personaggi esemplari sono il profeta Elia, san Simone Stok, santa Teresa d’Avila e santa Teresa del Bambin Gesù. Il Carmelo è pegno e profezia della futura conversione di Israele a Cristo e del trionfo finale della giustizia divina.

 

 

III

 

Miserere mei Deus, quia ego sum pulvis pulveris, cinis cineris et putredo putredinis.

Sancta Virgo ora pro me, quia ego sum pulvis pulveris, cinis cineris et putredo putredinis.

Beatissima Lux Aeternitatis miserere mei, quia ego sum pulvis pulveris, cinis cineris et putredo putredinis.

 

Abbi pietà di me Dio, poiché io sono polvere di polvere, cenere di cenere e putredine di putredine.

Santa Vergine prega per me, poiché io sono polvere di polvere, cenere di cenere e putredine di putredine.

Beatissima Luce dell’Eternità abbi pietà di me, poiché io sono polvere di polvere, cenere di cenere e putredine di putredine.

 

La via della perdizione passa per la superbia. Contro il peccato mortale di tale vizio è indispensabile esercitare l’umiltà. Non si tratta di umiliazione e abbassamento ma di semplice realismo. Si tratta di saper giustamente valutare la propria personalità di fronte a quella divina, che sovrasta l’uomo come il cielo sovrasta la terra.

I nostri articoli sono stati letti
volte
 
 
© I TRIGOTTI
Tutti i diritti riservati - Informativa Cookies

Credits www.dpsonline.it