Genova, 12 Dicembre 2017 04.35





 

 

03
OTTOBRE
2017
Articolo letto 22 volte

LA LUCE

NOTA

 Questo, pubblicato nel 2006 dalla ECIG di Genova, è stato il romanzo di esordio dell’autore, iniziato all'età di diciannove anni, ma completato molti anni dopo. Vi sono evidenti due tendenze, apparse costantemente in romanzi successivi come LA NUOVA TERRA e LA PIOGGIA DI FUOCO:

1) progettare e prevedere la conclusione fin dall’inizio (altrimenti, come spesso succede, il libro, anche se ben condotto, alla fine cade perché l’autore non sa più come concludere),

2), cosa più importante, seguire il protagonista (o i protagonisti) anche nell’aldilà, dopo la fine della vita terrena.

In tal modo si vuole indicare il consolante fatto che la vita umana su questa terra non è che il preludio alla rinascita nella luce dell’eternità. Solo per chi lo merita, naturalmente. Il piccolo, disprezzato, calunniato diventa luce che domina l'universo, come dice la Scrittura (I Corinzi 3, 6): "O non sapete che giudicheremo gli angeli?". Al contrario i grandi, potenti, importanti, non di rado condannano se stessi ad avvizzire nelle tenebre.

I nostri articoli sono stati letti
volte
 
 
© I TRIGOTTI
Tutti i diritti riservati - Informativa Cookies

Credits www.dpsonline.it