Genova, 19 Febbraio 2018 18.06





 
NARRATIVA

 

Narrativa

31
AGOSTO
2017
Articolo letto 100 volte

La luce-copertina1 copia

9

La fiducia negli altri è indispensabile all’equilibrio emotivo. Ora Paolo la stava perdendo: il mondo gli appariva come un immenso scatolone pieno di vento, senza un solo angolo sicuro dove rifugiarsi. Giorno dopo giorno egli si allontanava, senza quasi accorgersene, dalla religione. Si chiudeva rigidamente in se stesso.

Leggi tutto...


31
AGOSTO
2017
Articolo letto 116 volte

La luce-copertina1 copia

8

Venne il giorno della prima lezione universitaria. L’aula traboccava. Paolo riconobbe tra la folla Elio e Andrea. Prese posto. Tutto gli riusciva nuovo e strano. All’entrare del professore provò una certa emozione.

Leggi tutto...


31
AGOSTO
2017
Articolo letto 118 volte

La luce-copertina1 copia

7

La prima giornata di esami, Paolo uscì di casa ancora abbastanza calmo, lasciandosi dietro sua madre agitatissima, alla quale aveva dovuto far coraggio. Ma quando fu in strada, alberi, pietre, case, gli balzarono incontro ostili. Ripensò ai bei voti dello scrutinio finale, ma questo non fu sufficiente a rincuorarlo. La vista della scuola gli fece un effetto strano: vi aveva trascorso tanti anni, ed era come se la vedesse la prima volta.

Leggi tutto...


31
AGOSTO
2017
Articolo letto 120 volte

La luce-copertina1 copia

6

I Viviani erano gente forte. Come potevano amare quella figlia disgraziata che camminava solo pochi minuti al giorno, e con le grucce? Non le facevano mancare nulla, perché oltre che forti erano generosi; ma come non occuparsi ben di più delle altre due figlie, felicemente sposate, che vivevano lontano? come non riversare tutto l’orgoglio su Alberto, l’unico maschio? “Perché proprio a noi questa disgrazia?” era il cupo, inespresso pensiero dei genitori.

Leggi tutto...


I TRIGOTTI

CHI SIAMO?
Ve lo diciamo in lingua matematica
t=b(1+1/2)=3m

E' necessaria una precisazione:
e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

 
I nostri articoli sono stati letti
volte
 
RICERCA

Per effettuare una ricerca interna al sito:

 
ULTIMO ARTICOLO
  • Emilio Biagini

    GUAI A VOI QUANDO TUTTI GLI UOMINI PARLASSERO BENE DI VOI

    Ascoltiamo i Vangeli. “Guai a voi quando tutti gli uomini parlassero bene di voi; poiché lo stesso facevano i loro padri con i falsi profeti.” (Luca 6, 26). E per contro: “Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
 Rallegratevi ed esultate, poiché grande è la vostra ricompensa nei cieli.” (Matteo 5, 11-12).

    Infatti il mondo è del diavolo, che è l’autore della morte, l’unica cosa che Dio non aveva creato, e che Egli distruggerà nell’ultimo giorno. Quindi meglio essere invisi al mondo che lodati dal mondo. Non vi è paese dove i cristiani, su impulso del demonio, non siano perseguitati, con la violenza o con la calunnia e il dileggio. Ma le persecuzioni indicano solo che siamo sulla buona strada, sulla quale voglia Dio mantenerci.

    I comunisti persecutori sono sempre gli stessi, sotto qualunque maschera, ma, per salvarsi dal naufragio, causato dalla bestialità della loro dottrina, hanno cercato un nuovo padrone: la grande finanza usuraia, mondialista, abortista, assassina, omosessualista, che ha fatto alleanza con la morte e bestemmia nei Gay Pride, ma si offende per ogni osservazione men che servile.

    Ma è bene aspettare con pazienza, perché la giustizia non mancherà. Per quanto mi riguarda, abbraccerei volentieri quelli a cui non vanno a genio i miei libri e il mio credere e difendere la verità, quelli che hanno sparlato di me e cercato di recarmi danno, a scuola, all’università e altrove. O meglio, li abbraccerei, se non mi facessero un po’ senso.

     

    Leggi tutto...

 
 
 
© I TRIGOTTI
Tutti i diritti riservati - Informativa Cookies

Credits www.dpsonline.it