Genova, 19 Febbraio 2018 18.07





 
ITINERA

 

Itinera

12
FEBBRAIO
2018
Articolo letto 2 volte

Europa. Irlanda. Co.Galway. Il fiume Clare in un tratto di canale roccioso


12
FEBBRAIO
2018
Articolo letto 2 volte

Europa. Irlanda. Co.Kerry. Crag Cave. Castle Island

 


11
FEBBRAIO
2018
Articolo letto 2 volte

Europa. Islanda. Confine fra le placche tettoniche a Thingvellir

Questa fossa tettonica che fa da confine fra le placca eurasiatica e quella nordamericana, è delimitata da grandi faglie verticali, ed è parte della dorsale nordatlantica. L'intera Islanda, costituita pressoché interamente di basalto, e quindi ha la medesima litologia del fondo oceanico. In pratica è un fondo oceanico emerso. La crosta oceanica, infatti, è costituita da lave basaltiche eruttate in corrispondenza delle dorsali oceaniche. I continenti poggiano su placche granitiche. Il granito ha una densità media pari a 2,7 ed è quindi più leggero del basalto, che ha densità pari a circa 3. Questo permette ai continenti di galleggiare come zattere e di andare alla deriva spinti dai moti convettivi del sottostante mantello. I fondi marini, basaltici e quindi più pesanti, vengono invece continuamente distrutti per subduzione (cioè sprofondano sotto i continenti), mentre vengono rigenerati in corrispondenza delle dorsali oceaniche, dove viene continuamente eruttato magma basaltico che va a formare nuova crosta oceanica. L'Islanda è un caso molto particolare, perché si trova sopra uno "hot spot", ossia una gigantesca sacca magmatica, ed ecco perché qui il magma basaltico è stato eruttato in così enorme quantità da far sì che il fondo oceanico emergesse formando la grande isola, che ha una superficie di oltre 100.000 kmq, pari a tutta l'Italia settentrionale. Non avendo però una base granitica, l'isola, in mancanza di continuo apporto basaltico, è condannata a scomparire, eccetto alcuni punti dove si è formato granito all'interno del basalto, a causa di differenziazione gravitativa, mediante la quale il quarzo, più leggero, portandosi verso l'alto all'interno della massa magmatica, ha modificato verso il granito la composizione litologica. Dell'Islanda potrebbe quindi restare solo qualche isoletta sparsa. Molti islandesi domandano preoccupati ai geologi quanto resterà della loro isola, e occorre spiegare loro che simili processi geologici richiedono molti milioni di anni, e quindi non è il caso di preoccuparsi.


11
FEBBRAIO
2018
Articolo letto 2 volte

Europa. Islanda. Thingvellir. Cascata al confine fra le placche tettoniche in cui è divisa l'Islanda

L'Islanda è ricchssima di cascate, data la sua morfologia ad altopiano basaltico in un clima umido. Questa cascata si trova nella zona di confine fra le due placche tettoniche, segnate da profonde faglie, in cui è divisa l'Islanda.


I TRIGOTTI

CHI SIAMO?
Ve lo diciamo in lingua matematica
t=b(1+1/2)=3m

E' necessaria una precisazione:
e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

 
I nostri articoli sono stati letti
volte
 
RICERCA

Per effettuare una ricerca interna al sito:

 
ULTIMO ARTICOLO
  • Emilio Biagini

    GUAI A VOI QUANDO TUTTI GLI UOMINI PARLASSERO BENE DI VOI

    Ascoltiamo i Vangeli. “Guai a voi quando tutti gli uomini parlassero bene di voi; poiché lo stesso facevano i loro padri con i falsi profeti.” (Luca 6, 26). E per contro: “Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
 Rallegratevi ed esultate, poiché grande è la vostra ricompensa nei cieli.” (Matteo 5, 11-12).

    Infatti il mondo è del diavolo, che è l’autore della morte, l’unica cosa che Dio non aveva creato, e che Egli distruggerà nell’ultimo giorno. Quindi meglio essere invisi al mondo che lodati dal mondo. Non vi è paese dove i cristiani, su impulso del demonio, non siano perseguitati, con la violenza o con la calunnia e il dileggio. Ma le persecuzioni indicano solo che siamo sulla buona strada, sulla quale voglia Dio mantenerci.

    I comunisti persecutori sono sempre gli stessi, sotto qualunque maschera, ma, per salvarsi dal naufragio, causato dalla bestialità della loro dottrina, hanno cercato un nuovo padrone: la grande finanza usuraia, mondialista, abortista, assassina, omosessualista, che ha fatto alleanza con la morte e bestemmia nei Gay Pride, ma si offende per ogni osservazione men che servile.

    Ma è bene aspettare con pazienza, perché la giustizia non mancherà. Per quanto mi riguarda, abbraccerei volentieri quelli a cui non vanno a genio i miei libri e il mio credere e difendere la verità, quelli che hanno sparlato di me e cercato di recarmi danno, a scuola, all’università e altrove. O meglio, li abbraccerei, se non mi facessero un po’ senso.

     

    Leggi tutto...

 
 
 
© I TRIGOTTI
Tutti i diritti riservati - Informativa Cookies

Credits www.dpsonline.it