Genova, 19 Febbraio 2018 17.56





 
AQUILE E VIPERE » LIBRI

 

Libri

06
OTTOBRE
2007
Articolo letto 1701 volte

ORO O LATTA: QUESTO È IL PROBLEMA


Abbiamo deciso di premiare con opportuni segni del nostro apprezzamento le opere letterarie e cinematografiche che hanno attratto il nostro interesse. Questa rubrica viene aggiornata quando ci pare e il nostro giudizio è inappellabile.

I TRIGOTTI

-Figura_aquila


Assolutamente meritevole del più alto riconoscimento, questo libro è veramente profetico:

 

 

ROBERT HUGH BENSON (2006) Il padrone del mondo, Jaca Book, Milano, 4a rist. d. 2a ed. (trad. d. inglese, tit.orig. Lord of the World, pubbl. la 1a volta 1907)


Segue un commento di Emilio Biagini:

Una società ideale, che ha raggiunto il vertice del “progresso” e del benessere materiale. Un leader, Giuliano Felsenburg, dal magnetico fascino, dalla cultura sterminata, dalla parola persuasiva e dedito al pacifismo e alla filantropia, il quale riesce a conciliare gli schieramenti mondiali contrapposti, fino a farsi eleggere presidente di tutti gli Stati del mondo. L’Europa è unita, gli altri grandi Stati le sono amici, domina l’ideologia dell’Umanitarismo, che “deifica” l’uomo. La sofferenza è abolita: chi è malato o semplicemente stanco della vita ha libero accesso all’eutanasia.

Leggi tutto...


14
APRILE
2007
Articolo letto 1867 volte

ORO O LATTA: QUESTO È IL PROBLEMA

Abbiamo deciso di premiare con opportuni segni del nostro apprezzamento le opere letterarie e cinematografiche che hanno attratto il nostro interesse. Questa rubrica viene aggiornata quando ci pare e il nostro giudizio è inappellabile.

I TRIGOTTI

-Figura_vipera

L’onore di inaugurare la nostra galleria di libri tocca a:

 

Recens.Dan Brown-Codice Da Vinci

 

DAN BROWN, Il codice Da Vinci, Mondadori, Milano, 2003, € 5 (l’edizione più economica possibile).

Abbiamo il piacere di insignire l’autore di questa celebre opera del prestigioso riconoscimento della Vipera di latta.
 
Segue un commento di Maria Antonietta Novara:

La caduta del muro di Berlino e la conseguente fine della guerra fredda hanno privato gli scrittori di thriller commerciali della loro principale fonte di ispirazione, costringendoli ad ambientare le loro storie in ambiti scenici diversi.
Dan Brown si è rivolto al filone religioso (si fa per dire), senza minimamente possedere la Fede che dovrebbe illuminare tali opere. Dopo aver scritto “Angeli e demoni”, che è stato un fallimento clamoroso, ha sfornato questa sua seconda opera, scomodando persino il povero, incolpevole Leonardo. Ahimé, il successo è stato eccezionale, spopolando nella hit parade dei libri più letti per mesi, raggiungendo tirature vertiginose, prova purtroppo della superficialità e del cattivo gusto di molti lettori del giorno d’oggi.

Leggi tutto...


14
APRILE
2007
Articolo letto 2048 volte

ORO O LATTA: QUESTO È IL PROBLEMA
Abbiamo deciso di premiare con opportuni segni del nostro apprezzamento le opere letterarie e cinematografiche che hanno attratto il nostro interesse. Questa rubrica viene aggiornata quando ci pare e il nostro giudizio è inappellabile.

I TRIGOTTI

-Figura_aquila

Abbiamo il piacere di conferire l’aquila d’oro a:

 

Recens.Eugenio Zolli-Prima dellalba copia

 



EUGENIO ZOLLI, Prima dell’alba. Autobiografia autorizzata, Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo, 2004, € 16.

Segue un commento di Maria Antonietta Novara Biagini.

L’autore nasce a Brodj, oggi Polonia, allora facente parte dell’Impero Austro-Ungarico, il 17 settembre 1881. Il suo nome originario è Israel Zoller. Stabilitosi in Italia sotto il fascismo, il suo nome viene italianizzato in Italo Zolli. Frequenta il Collegio rabbinico di Firenze e si laurea in Filosofia in quella Università. Viene nominato vice-rabbino a Trieste dopo la prima guerra mondiale. Nel 1939 è nominato direttore del Collegio rabbinico e Rabbino capo di Roma. Qui vive il periodo più terribile della sua comunità. A liberazione avvenuta, il 13 febbraio 1945, riceve il battesimo e prende il nome di Eugenio. Muore a Roma il 2 marzo 1956.
I ricordi autobiografici del Rabbino Zolli iniziano dalla tenera infanzia, all’età di sei anni, quando la famiglia, caduta in rovina economica, si trasferisce a Stanislavia. Qui egli frequenta la scuola rabbinica e subito, di fronte all’insegnante, si pone le prime domande: “La Torah è un semplice sapere? ……. o non è essa qualcosa che va vissuto?” “Mia mamma sapeva poco e amava molto i poveri, il mio maestro sapeva molto e non amava che il denaro”.

Leggi tutto...


I TRIGOTTI

CHI SIAMO?
Ve lo diciamo in lingua matematica
t=b(1+1/2)=3m

E' necessaria una precisazione:
e sia ben chiaro noi non siamo bigotti.

 
I nostri articoli sono stati letti
volte
 
RICERCA

Per effettuare una ricerca interna al sito:

 
ULTIMO ARTICOLO
  • Emilio Biagini

    GUAI A VOI QUANDO TUTTI GLI UOMINI PARLASSERO BENE DI VOI

    Ascoltiamo i Vangeli. “Guai a voi quando tutti gli uomini parlassero bene di voi; poiché lo stesso facevano i loro padri con i falsi profeti.” (Luca 6, 26). E per contro: “Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
 Rallegratevi ed esultate, poiché grande è la vostra ricompensa nei cieli.” (Matteo 5, 11-12).

    Infatti il mondo è del diavolo, che è l’autore della morte, l’unica cosa che Dio non aveva creato, e che Egli distruggerà nell’ultimo giorno. Quindi meglio essere invisi al mondo che lodati dal mondo. Non vi è paese dove i cristiani, su impulso del demonio, non siano perseguitati, con la violenza o con la calunnia e il dileggio. Ma le persecuzioni indicano solo che siamo sulla buona strada, sulla quale voglia Dio mantenerci.

    I comunisti persecutori sono sempre gli stessi, sotto qualunque maschera, ma, per salvarsi dal naufragio, causato dalla bestialità della loro dottrina, hanno cercato un nuovo padrone: la grande finanza usuraia, mondialista, abortista, assassina, omosessualista, che ha fatto alleanza con la morte e bestemmia nei Gay Pride, ma si offende per ogni osservazione men che servile.

    Ma è bene aspettare con pazienza, perché la giustizia non mancherà. Per quanto mi riguarda, abbraccerei volentieri quelli a cui non vanno a genio i miei libri e il mio credere e difendere la verità, quelli che hanno sparlato di me e cercato di recarmi danno, a scuola, all’università e altrove. O meglio, li abbraccerei, se non mi facessero un po’ senso.

     

    Leggi tutto...

 
 
 
© I TRIGOTTI
Tutti i diritti riservati - Informativa Cookies

Credits www.dpsonline.it